Questo sito usa cookies per fornirti un'esperienza migliore. Navigando sul nostro sito, ne acconsenti l'utilizzo.

Trattamento di clorazione

Per la normale clorazione dell’acqua si usa Acido Tricloroisocianurico in pastiglie da g 200 (per dissolutori a lambimento) e da g 500 per piscine a skimmer. Ogni pastiglia da g 500 ha un potere clorante per circa 30 m3 d’acqua, sempre che l’impianto sia funzionante per almeno 14 ore nell’arco della giornata, ed avrà durata di alcuni giorni. In condizioni normali d’esercizio si deve registrare una concentrazione di cloro libero compreso tra 0,6 ÷ 1,00 ppm. Se tale concentrazione non si raggiunge bisogna aumentare il numero delle pastiglie.
 
Poichè il trattamento con le pastiglie ha funzione di mantenimento del livello di cloro, queste devono venir impiegate dopo aver ottenuto l’equilibrio dell’acqua, in particolare con un valore di cloro libero in vasca di almeno 1,00 ppm.
 
Come limitare la dispersione del cloro. Il cloro si consuma per due motivi:

  1. ossidandosi trasforma le sostanze organiche nell’acqua in cloruri

  2. il sole lo distrugge a causa dei raggi ultravioletti
 
Quest’ultima causa, che provoca variazioni elevate nel tasso di cloro libero, può venir limitata con l’uso del prodotto specifico Guard 100. Aggiungendo all’acqua di riempimento 30 g/m3 di questo prodotto si protegge il cloro dai raggi ultravioletti: il Guard 100 funziona inoltre da preservante del cloro in eccesso, che cede poi all’acqua man mano che è necessario.